Finalmente gli investitori si svegliano dal torpore. Ottimismo corale. E adesso?

Clamore negli Stati Uniti, dove ieri sera il Fear&Greed, calcolato da CNN Money, si è spinto oltre il 90%.

Ottimismo finalmente dilagante.

Una percentuale non registrata neanche in occasione dei massimi di gennaio e settembre 2018, e aprile di quest'anno.

Cosa anticipa questa unanimità di consensi a favore del Toro?

Dopo il minimo di marzo 2009, l'asticella in questione è stata superata altre 11 volte. Poco meno di una volta all'anno, mediamente parlando.

Nel Rapporto Giornaliero di oggi proporremmo la previsione per lo S&P500 per i prossimi sei mesi, sulla base dell'esperienza storica maturata.