Il FTSE ha perso quasi 30 punti percentuali rispetto all'Eurostoxx.

Il tormentato rapporto del Regno Unito con l'Europa.

Ogni volta che l'Unione Europea compie un passo in avanti, o Londra un passo indietro: il rapporto di forza fra la borsa di Londra e l'Eurostoxx consegue un picco (decrescente) dal quale una nuova stagione di sottoperformance.

Dal famoso pronunciamento di Draghi del 2012 il FTSE ha perso quasi 30 punti di performance relativa.

Questa decrescita borsistica peraltro non risulta sorprendente, dal momento che riflette un deterioramento del confronto macro: nei quattro anni precedenti metà 2016 il Regno Unito contendeva la seconda piazza in Europa per crescita reale del PIL; nei quattro anni successivi si è collocata nelle posizioni di coda alle grandi economie continentali. Il mercato ha sempre ragione.