Un segnale di massimo primario proposto a settembre, fra la diffidenza pressoché generalizzata.

L'esame aggiornato dello S&P500 con l'analisi della regressione lineare.

Questo studio è stato accolto, a settembre, con un misto di malcelato scetticismo e sufficienza di circostanza. Ma il track record storico è invidiabile: i massimi del 2000, del 2007 e del 2015 sono coincisi con l'attivazione di questo setup.

La violazione del minimo nella rilevazione successiva ha inaugurato sempre ribassi piuttosto vistosi.

Questo trimestre non ha fatto eccezione.