L'analisi della Banca per i Regolamenti Internazionali pubblicata sull'Economist

Interessante l'analisi proposta dall'ultimo numero de L'Economist, che si sofferma sul tentativo ancora in atto di uscire da una condizione economica di emergenza ad una di normalità.

Stando alla BIS, tre sono le aree di preoccupazione: che la riduzione dei trasferimenti a famiglie ed imprese possa provocare un calo della domanda; che l'accantonamento del blocco dei licenziamenti possa provocare un aumento della disoccupazione; che lo slittamento di pagamenti ed addebiti vari, possa provocare insolvenze personali e fallimenti aziendali.

Si parte però da un accantonamento di risparmio e da una generazione di liquidità senza precedenti nella storia. Persino nelle economie come la nostra.