Una aderenza impressionante fra previsione e realtà. Abbiamo replicato quest'anno.

Un anno fa di questi tempi sul Rapporto Giornaliero si cadeva nel peccato veniale della autocelebrazione. Tentazione irresistibile, vista la impressionante sovrapposizione fra la previsione di mercato di inizio anno, e l'andamento effettivo di Wall Street a poche settimane dalla fine del 2021.

I tasselli per un'inversione di tendenza però iniziavano a posizionarsi nel verso giusto. A pochi giorni dall'inizio di una deludente, antistorica settimana del Ringraziamento, i ribassisti mollavano uno ad uno la presa. Era il preambolo che avrebbe necessariamente preceduto il massimo assoluto di mercato.

Ne avremmo riparlato nel rapporto di lì a breve.