Nel complesso gli indici USA lamentano un passivo dai massimi superiore al 20%.

Il rimbalzo degli ultimi due giorni negli Stati Uniti, non toglie che mediamente gli indici americani (Dow Jones, Nasdaq 100, Russell 2000 e S&P500) abbiano registrato dai rispettivi massimi una contrazione superiore al 20%: defizione formale di bear market.

Resta da stabilire se questo episodio sia tutto sommato estemporaneo, come avvenuto ad agosto 2011; o avvisaglia di rovesci ben peggiori, come registrato a marzo 2008.