RITORNA ALLA HOME
AGE ITALIA SRL

Via O. Mazzitelli 256/B
70124 Bari

Tel. +39 080 5042657
Fax +39 080 33931172

info@ageitalia.net www.ageitalia.net
P.Iva: 05590550728
  AREA UTENTI  
 
  USERNAME   
 
  PASSWORD   
 
ACCEDI  
 
Non sei abbonato?
REGISTRATI
 
 
Recupera password
 
  Nome
  
 
  Cognome
  
 
  Email
  
 
  INVIA
 
16 Gennaio 2018

IL BLOG DI GAETANO EVANGELISTA
contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica. Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto giornaliero.
L'accesso alle risposte è riservato agli abbonati.


Domande del mese: MARZO 2008
17/03/2008     Mercato
Le scrivo per farle i complimenti in questo momento di "sconcerto", per almeno tre motivi:

1- aver suggerito di alleggerire il portafoglio a novembre.
2- Essere e rimanere coerente sulle visioni del mercato e non cambiare idea ad ogni stormir di fronde.
3- Tentare di sollevare il morale a colui che è stata una guida importante negli ultimi anni.

Detto ciò, le scrivo perchè vivo giorni di apprensione. Che succede? Nelle sue analisi colgo sempre un fondo di positività e di quasi certezze di essere di fronte ad un ottimo momento per acquistare ma analisi, previsioni, correlazioni, parallelerismi storici o quant'altro sembrano fatte per essere smentite nel giro di pochi giorni successivi.
E si procede in questo modo direi da dicembre 2007!
Non sto rinnegando il complimento di partenza ma evidentemente c'è qualcosa che non va.
Da consulente mi trovo ad avere portafogli dei clienti con una certa quantità di azionario (ho seguito la sua fiducia di fondo), particolarmente concentrata sui mercati emergenti perchè, in teoria, meno legati alle vicissitudini americane di mutui subprime ecc.
E dire che tanti clienti in tempi non sospetti dicevano di aspettarsi una grossa crisi (segnale che io interpretavo, in senso contrarian, di ottimo auspicio!!).

Ora sono combattuto dal dubbio se sia meglio il classico taglio della mano per evitare quello del braccio o, data la profondità della correzione già avvenuta, sia un provvedimento alquanto tardivo. 
 
17/03/2008     1929 vs 2007?
Le allego un report, scritto peraltro da un analista che non è facile a lasciarsi andare a catastrofismi, nel quale la situazione di mercato attuale è paragonata a quella che precedette lo storico crollo dei mercati degli anni trenta. Sembra ne intravveda i prodromi.
Per contro lei propone nei grafici in oggetto ipotesi di imminente ripartenza dei listini ( o quantomeno un rimbalzo), sulla scorta di considerazioni tecniche e statistiche.
Non so se sbaglio, ma mi sono fatto l'idea che lei veda la Statistica non solo come una disciplina scientifica, bensì come una sorta di religione o fede.
Ovviamente mi auguro vivamente che lei abbia ragione e che il "nostro" reportista in parola si sia lasciato andare ad un momento di sconforto,che comunque ottiene il nefasto risultato di alimentare panico e "fare terrorismo finanziario", pur non avendone, credo, l'intenzione. 
 
17/03/2008     Punto sulla situazione
Le scrivo per chiederle se ho interpretato correttamente le indicazioni degli ultimi RG.
Nel rapporto del 14/03 fa riferimento all'indice del 1995 e nel parallelo si evince che dovremmo essere arrivati ad un punto di svolta.
Nel RG del 12/03 si fa riferimento al Lowry's report e ciò che prevede dopo due 90% DD.
Ora se non vado errato il 18 dovrebbe riunirsi la FED e molto probabilmente deciderà di tagliare di mezzo punto o addirittura di 0,75, quindi se il mercato non riuscirà ripartire vuol dire che si deve prendere atto che ha intrapreso la terza ipotesi (pesante bear market)?
E a questo punto quali sono i successivi supporti, nel caso che i 23875 sul Mibtel non reggano?
Le pongo queste domande perché sono entrato sui minimi con un ETF e volevo sapere se era il caso di uscire appena rotto il supporto o era il caso di attendere qualche seduta. 
 
14/03/2008     Domande
Tre sue opinioni su:

1) il ribasso di oggi potrebbe essere un test di verifica dei minimi raggiunti? Dove si colloca il prossimo supporto credibile di S&P e DAX?
2) Come mai il settore energy non segue la materia prima?
3) Meglio commodity o titoli governativi corti in questo momento di incertezza?

P.S.: Ho letto che ci sarebbero alcuni Hedge (quelli che lo scorso anno andarono corti di titoli subprime) che starebbero scommettendo che l'Italia il prossimo anno sarà fuori dall'euro. 
 
13/03/2008     Test dei minimi
Alla luce della reazione odierna dei mercati europei, con i futures ke seppure in miglioramento, prevedono una partenza fortemente negativa per WALLY, Lei ritiene ke possa questa volta i minimi possano reggere da quì alle scadenze tecniche di ven prox? 
 
13/03/2008     Eur/Usd - petrolio - settore del lusso
Tre domande veloci:

- eur/usd: ha ancora senso coprire il rischio cambio (a breve) a questi livelli per chi pensa in eur?

- petrolio: ci sono strumenti per andare short? Ne vale la pena?

- settore del lusso: a suo avviso, quali prospettive per il 2008? 
 
13/03/2008     Term Securities Landing Facility
Dal basso della mia ignoranza non capisco come questa notizia, a medio termine, possa essere positiva. Da quello che ho capito la novità sta nel fatto che la Fed a fronte di questi TAF accetterà come copertura titoli del famigerato segmento del settore immobiliare seppure con tripla A. Cioè quasi carta straccia.ma non è una cosa altamente rischiosa? 
 
12/03/2008     Grossa confusione...
Comunque e' tutto strano lei che ha molta esperienza in questo campo come puo' essere borse ai minimi dollaro ai minimi oro e petrolio ai massimi cioe ' una confusione grossa. 
 

Pagina di 6 






RICERCA per parola:
 
 


ARCHIVIO domande
 
ANNO MESE N. DOMANDE
2008  
Gennaio (45)
Febbraio (53)
Marzo (47)
Aprile (73)
Maggio (45)
Giugno (65)
Luglio (53)
Agosto (15)
Settembre (59)
Ottobre (52)
Novembre (36)
Dicembre (28)
2009  
2010  
2011  
2012  
2013  
2014  
2015  
2016  
2017  
2018  




 
Il sito è stato realizzato dalla:
Web studio Lab srl
info@webstudiolab.it
www.webstudiolab.it

Testi © Copyright:
AGE Italia srl

AGE ITALIA SRL
Via O. Mazzitelli 256/B - 70124 Bari
C.F./P.IVA 05590550728
Capitale sociale: €.50.000,00 i.v.
Numero Reg. Imprese: 05590550728
Numero REA: BA427337
IBAN: IT57T0303204001010000003420
Codice SIA: 048Y9
AGE ITALIA SRL
P.IVA 05590550728