RITORNA ALLA HOME
AGE ITALIA SRL

Via O. Mazzitelli 256/B
70124 Bari

Tel. +39 080 5042657
Fax +39 080 33931172

info@ageitalia.net www.ageitalia.net
P.Iva: 05590550728
  AREA UTENTI  
 
  USERNAME   
 
  PASSWORD   
 
ACCEDI  
 
Non sei abbonato?
REGISTRATI
 
 
Recupera password
 
  Nome
  
 
  Cognome
  
 
  Email
  
 
  INVIA
 
19 Gennaio 2018

IL BLOG DI GAETANO EVANGELISTA
contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica. Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto giornaliero.
L'accesso alle risposte è riservato agli abbonati.


Domande del mese: DICEMBRE 2008
11/12/2008     Amex Oil, auriferi e bancari
Vorrei conoscere i livelli di SSS sugli indici XOI e XAU e sull'etf KBE. 
 
11/12/2008     Azioni da comprare
Mi può dire in merito all'acquisto di Eni, A2A, Finmeccanica e Generali. 
 
10/12/2008     Bonds e rendimenti
Torno a chiedere il Suo aiuto per cercare di fare il punto in materia di rendimenti. Purtroppo in questo anno dei record e degli estremi, come Lei lo ha definito qualche tempo fa, anche il mercato dei titoli di Stato si rivela alquanto insidioso. Al momento non ho posizioni lunghe in portafoglio, le avevo azzerate con il Bund in prossimità della resistenza a 119.75. Se c'erano buoni motivi per confidare in uno stop al ribasso dei rendimenti (analisi Tnx, R.G. 01 dicembre), non posso non ricordare che un paio di mesi fa, in un'ampia mail di risposta sull'argomento, Lei non escludeva la possibilità di uno squeeze verso l'alto sul canale ascendente entro cui si muove il T-Bond. Ricordava tra l'altro la previsione di Merrill Lynch di rendimenti a trent'anni al 3.0%. Nel momento dunque in cui i titoli di Stato sembrano l'unico porto sicuro e vengono acquistati senza guardare al rendimento, tanto che da più parti si parla già di bolla di questo comparto, la domanda è più che scontata: come orientarsi?
La rottura sul grafico trentennale del T-Bond che come Lei ricorda, dovrebbe avere nell'immediato implicazioni assolutamente bullish, può essere intesa come un'indicazione a mantenere titoli lunghi?
Nello specifico del Bund quali sono i livelli, la cui tenuta, autorizzerebbe a (ri)entrare? Dopo i 119.75, c'è un target in prospettiva? 
 
10/12/2008     BRIC + OIL + MERCATO USA + Europa
1. BRIC. a che punto siamo con i rispettivi Indici di mercato?
la Russia aveva toccato un buon livello in area 545 se non erro, così come la Cina sembra aver imboccato un buon rialzo (oltre 20%) dai minimi se vedo bene. Tra l'altro il livello da monitorare era in rottura era area 2100 in ottica di investimento strategico (Pitzalis mi sembra individui sopra 2400/2500)? Brasile potrebbe riprendere la corsa se le commodities (petrolio in testa) avessero terminato il loro ribasso?
2. OIL. quale ETF (magari in euro) è più interessante per seguire un eventuale long del petrolio?
3. Il livello 960 di SP500 ( circa 0,786% dai minimi) potrebbe essere il target di arrivo di metà dicembre e individuare il Top del mkt e da lì riprendere il ribasso (l'ultimo) fino alla scadenza ciclica di gennaio (giorno 20 circa)?
4. Eurostoxx (2478 punti di indice). Mi può indicare se abbiamo rotto SSG e in quel caso può indicarmi il LSG e SSS? 
 
05/12/2008     Riflessione sui CDS
le scrivo per uno scambio di opinioni sui CDS.
La mia riflessione, leggendo il rapporto giornaliero di oggi, è questa: hanno più senso i CDS (ammesso che hanno mai avuto un senso in passato)?
Mi spiego: che senso ha coprirsi sul rischio di insolvenza di un paese come la Cina o gli Usa? Posso capire coprire il rischio in campo di imprese commerciali per ridurre il rischio di insolvenza di un creditore ma nel campo di realtà grandi come gli stati o come imprese di dimensioni mondiali che senso ha garantirsi dal fallimento quando poi anche chi prende a carico il rischio mai potrebbe resistere ad un fallimento così grande.
Ben si è visto anche in questi mesi in cui gli assicuratori sono stati salvati dagli stati altrimenti sarebbero falliti.
In un mondo così intrecciato e ormai interdipendente il fallimento di una stato o di una azienda importante avrebbe conseguenze disastrose per tutti che minerebbero senz'altro il modello economico fin qui costruito.
Quale capacità di misurazione del rischio possono avere tali strumenti e quale utilità? Di nuovo si torna al concetto che si riduce richio frazionandolo su più soggetti, concetto che abbiam visto in questi mesi essere miseramente naufragato ed aver portato ad una crisi finanziaria mai vista prima.
Un pò come il discorso sui rating: sono fallite società con tripla A e invece sono ancora in discreta salute società con tripla B o peggio.
I CDS a mio parere sono strumenti di ingegneria finanziaria che ormai fanno più danni che dare benefici.
Mi sembra un pò come se ci si assicurasse contro la caduta della Luna sulla Terra. L'avere una assicurazione sarebbe una magra consolazione. 
 
04/12/2008     S&P500 e false rotture
Al di la dell'andamento di BAC in Usa che se non ritorna verso 20 dollari mi fa presagire il peggio, mi chiedo come si interpreta tecnicamente parlando la figura tecnica in formazione dal 01/01/1998... sembra un rettangolo con due false rotture... ottobre 2007 e novembre 2008. Insomma come la si interpeta da manuale? lasciando perdere Elliot... 
 
04/12/2008     Bund
Ho visto che il bund ha passato la resistenza, potrebbe aggiornare un obiettivo di prezzo e il long stop giornaliero. 
 
04/12/2008     S&P500
A lei non sarà sicuramente sfuggito il grafico weekly sullo sp500.
Ho aggiunto io la barra di questa settimana perché blp ancora non la riporta.

Se posso invio un piccolo contributo non apparso ancora sul suo sito. almeno credo. Se il mercato ha sempre ragione mi sembra che abbia espresso molto bene le sue intenzioni... 
 

Pagina di 4 






RICERCA per parola:
 
 


ARCHIVIO domande
 
ANNO MESE N. DOMANDE
2008  
Gennaio (45)
Febbraio (53)
Marzo (47)
Aprile (73)
Maggio (45)
Giugno (65)
Luglio (53)
Agosto (15)
Settembre (59)
Ottobre (52)
Novembre (36)
Dicembre (28)
2009  
2010  
2011  
2012  
2013  
2014  
2015  
2016  
2017  
2018  




 
Il sito è stato realizzato dalla:
Web studio Lab srl
info@webstudiolab.it
www.webstudiolab.it

Testi © Copyright:
AGE Italia srl

AGE ITALIA SRL
Via O. Mazzitelli 256/B - 70124 Bari
C.F./P.IVA 05590550728
Capitale sociale: €.50.000,00 i.v.
Numero Reg. Imprese: 05590550728
Numero REA: BA427337
IBAN: IT57T0303204001010000003420
Codice SIA: 048Y9
AGE ITALIA SRL
P.IVA 05590550728