RITORNA ALLA HOME
AGE ITALIA SRL

Via O. Mazzitelli 256/B
70124 Bari

Tel. +39 080 5042657
Fax +39 080 33931172

info@ageitalia.net www.ageitalia.net
P.Iva: 05590550728
  AREA UTENTI  
 
  USERNAME   
 
  PASSWORD   
 
ACCEDI  
 
Non sei abbonato?
REGISTRATI
 
 
Recupera password
 
  Nome
  
 
  Cognome
  
 
  Email
  
 
  INVIA
 
21 Gennaio 2018

IL BLOG DI GAETANO EVANGELISTA
contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica. Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto giornaliero.
L'accesso alle risposte è riservato agli abbonati.


Domande del mese: OTTOBRE 2008
23/10/2008     Punto della situazione
vorrei fare con lei alcune considerazioni sullo stato dell'arte e quindi avere alcuni scenari probabili per il futuro.
Siamo arrivati ad un punto molto confuso e, se ce ne fosse bisogno, molto difficile ed incerto. Da una parte ci sono sirene che si lanciano in previsioni di rialzi più o meno stratosferici entro qualche mese e ci sono le solite cassandre che continuano a dipingere la fine del mondo.
Le autorità monetarie e politiche, più o meno tutte e come sempre in notevole ritardo, si sono accorte della recessione, delle difficoltà bancarie e invece di lavorare in silenzio lanciano, quasi quotidianamente, allarmi su possibili fallimenti bancari in Europa e nel mondo, sulla gravità senza precedenti della recessione creando così quel panico che potrebbe davvero portare ad una corsa agli sportelli e ai fallimenti bancari annunciati (e sembrano pure contenti che gli allarmi poi si realizzino).
A fronte di questo notevole allarmismo (in parte giustificato, per carità) c'è una situazione reale in chiaro scuro:
- l'andamento degli utili aziendali a livello globale non sta andando poi cosi male;
- la liquidità nel mondo è a livelli elevati e pronta, eventualmente, a indirizzarsi in borsa e\o direttamente nelle imprese (vedi esempio i fondi libici in Unicredito ma anche i fondi degli Emirati Arabi che si stanno guardando attorno, come evidenziato ierisera dalla trasmissione di Ballarò);
- le autorita monetarie e politiche hanno messo in campo misure che da tutti sono giudicate un buon punto di partenza per stabilizzare la situazione, seppure certamente in tempi non brevissimi;
- un paese come la Cina sta rallentando ma in modo abbastanza ordinato (mi pare crescita trimestrale 9% dal 10 del trimestre precedente) e questo era auspicato da tutti e comunque i paesi emergenti sono messi mediamente meglio rispetto al passato;
- petrolio e materie prime in calo (anche se questo denuncia recessione pesante, è vero), quindi pressioni inflazionistiche in calo;
- tassi ufficiali e interbancari visti ancora in calo;
- borse non sopravvalutate (non so se è un bene o un male che anche il sempre pessimista Minter abbia giudicato il mercato adegiatamente valutato,anche se poi non ho letto l'articolo);
Tra le cose non positive naturalmente ci sono:
- una recessione che potrebbe essere veramente molto pesante;
- una incertezza relativa a quanto di questa recessione è già scontata dalle quotazioni azionarie;
- quanto gli utili futuri saranno colpiti dalla fase più dura della recessione;
- quanto i paesi emergenti riusciranno a reggere nel caso di una recessione duratura (vedi Russia e Corea del sud);
Sicuramente dimentico tante cose negative e positive.

A questo punto mi domando quale può essere il futuro: ancora un calo importante per le borse, per i bond e quant'altro, dato che la crisi si tradurrà in una crisi di fiducia sistemica che non salva più nulla e nessuno (perchè questa crisi è diversa dalle altre) o una certa stabilizzazione nel breve e poi con difficoltà nel lungo una crescita?
Non so se sbaglio ma se le borse raggiungeranno quei livelli da lei indicati nel R.G. (esempio se non erro 750 di S&P500 entro fine ottobre) tanto vale puntare pesantemente sulle azioni, non penso che obbligazioni corporate o titoli di stato possano sopravvivere a ulteriori cali disastrosi.

Poi una domanda: sono il primo che non crede ai complotti nel caso delle borse e dell'economia, ma in questo caso con la vicinanza delle elezioni americane, con la silenziosa opera di acquisto che sicuramente qualcuno sta facendo (fondi arabi, cinesi o altro, Buffet anche se non lo fa in silenzio!) ci può essere un'interesse a creare paura per raggiungere scopi politici o economici? 
 
22/10/2008     Dollaro. Caterpillar
Alcuni giorni fà le ho chiesto uin consiglio sul cambio dollaro euro che ho in portafoglio a 1,43 dove lei mi ha consigliato di vendere non prima di 1,27
viste le ultime evoluzioni è sempre di questa idea oppure si può aspettare ancora più in basso?
inoltre le vorrei chiedere un consiglio su caterpillar sul quale sono entrato short a 38,80 la vede una buona entrata?
l'ultimissima domanda visto che i prossimi giorni dovrebbero essere brutti per i mercati vede qualche titolo in America dove si potrebbe provare un entrata short? 
 
20/10/2008     Russia, Taiwan
Vorrei tornare su questi due mercati per capire che prospettive hanno nel medio termine...non ho disinvestito essendo il mio un invstimento in pac...ma non mi sarei mai aspettato un tracollo del genere....
Ci sono delle possibilità di un recupeo nel medio termine o sono da preferire altri mercati?? 
 
20/10/2008     Doppio minimo?
Sono ancora ottimista e per questo Le chiedo è possibile la formazione del doppio minimo sugli indici più importanti?
Se no perché? Altrimenti, quando dice, probabilmente, scendiamo sino a fine mese, i suoi target sono i minimi del 2003? ad es. 766 p. circa sull'S&P 500? 
 
15/10/2008     Borsa cinese
Sono stato ad una riunione di una società di gestione e tra gli argomenti trattati, o meglio tra le opportunità per il futuro, loro vedono la Cina, l' India e le nazione che possiedono Commoditis. Ho visto, anche, il titolo il titolo sulla Cina di Alvin A. River si potrebbe avere l'opportunità di leggerlo? 
 
15/10/2008     Ratios settore immobiliare USA
Sul punto 3 dell'articolo di Minter riguardante l'auspicio di "normalizzazione" dei prezzi immobiliari, può fornire un grafico di lungo periodo come già fatto per il price/book e per il p/e? 
 
14/10/2008     Strategia e oro
Oggi le scrivo questa lettera perchè ho veramente Paura di questa crisi finanziaria, è vero che come successo in passato nei momenti di panico si legge di tutto specialmente in modo negativo ma ho paura che questa volta siamo veramente messi male. Come sa ho un azienda a carattere familiare che per fortuna funziona bene. Ed ho da parte soldi fatti da mio padre e da me con una vita di sacrifici. Le ho fatto queste premesse per arrivare alla mia domanda che altro non è che chiederle un consiglio spassionato anche se sò che lei la sfera magica non ce l'ha altrimenti sono convinto che ora sarebbe in polinesia su una bella amaca a prendere il sole ma solo sentire un consiglio da lei mi mette di buon umore.
La mia situazione in questo momento è di un 30 per cento investita in fondi azionari dove ho un pò di tutto asia giappone bric materie prime ecc il resto in liquidità.
Come si immagina sui fondi azionari le perdite sono gravi ma ancora non gravissime, in quanto ho i fondi da tre anni quindi guadagnando fino a ottobre del 2007 le perdite sono un pò più contenute. Ora mi trovo in una situazione che non sò cosa fare in quanto ho paura anche dei soldi sul conto corrente. Ho letto stamani l'articolo su smartTrading del sig. Marco Zaccaria che mi è piaciuto molto ed è da qui che inzio le mie domande:
lei è daccordo che l'oro nei prossimi due anni potrebbe arrivare a 1500 dollari? se si quanto ci metterebbe in percentuale ? inoltre ha un idea di dove potrei comprarlo e se è daccordo entrerebbe subito?
seconda domanda investirebbe ora sugli immobili?
terza domanda la liquidità sulle banche come la investirebbe?
ultima cosa una parte della liquidità l'ho investita in dollari comprati a 1,45 prenderebbe profitto? 
 
14/10/2008     Ratios fondamentali
Sarebbe possibile creare un foglio excell con i titoli dello SPMib40 dove vengono indicati i ratios della seconda condizione? Tale impostazione potrebbe aiutare noi lettori a capire meglio dove andiamo ad investire oggi? In sostanza, in questa fase difficle e "storica" almeno x chi scrive, l'analisi fondamentale potrebbe essere un terreno da esplorare per cercare di trovare comunque titoli ampiamente sottovalutati rispetto ai propri fondamentali, rendimenti e/o competitors in attesa del momento che poi l'analisi tecnica ci fornirà? 
 

Pagina di 7 






RICERCA per parola:
 
 


ARCHIVIO domande
 
ANNO MESE N. DOMANDE
2008  
Gennaio (45)
Febbraio (53)
Marzo (47)
Aprile (73)
Maggio (45)
Giugno (65)
Luglio (53)
Agosto (15)
Settembre (59)
Ottobre (52)
Novembre (36)
Dicembre (28)
2009  
2010  
2011  
2012  
2013  
2014  
2015  
2016  
2017  
2018  




 
Il sito è stato realizzato dalla:
Web studio Lab srl
info@webstudiolab.it
www.webstudiolab.it

Testi © Copyright:
AGE Italia srl

AGE ITALIA SRL
Via O. Mazzitelli 256/B - 70124 Bari
C.F./P.IVA 05590550728
Capitale sociale: €.50.000,00 i.v.
Numero Reg. Imprese: 05590550728
Numero REA: BA427337
IBAN: IT57T0303204001010000003420
Codice SIA: 048Y9
AGE ITALIA SRL
P.IVA 05590550728