RITORNA ALLA HOME
AGE ITALIA SRL

Via O. Mazzitelli 256/B
70124 Bari

Tel. +39 080 5042657
Fax +39 080 33931172

info@ageitalia.net www.ageitalia.net
P.Iva: 05590550728
  AREA UTENTI  
 
  USERNAME   
 
  PASSWORD   
 
ACCEDI  
 
Non sei abbonato?
REGISTRATI
 
 
Recupera password
 
  Nome
  
 
  Cognome
  
 
  Email
  
 
  INVIA
 
19 Gennaio 2018

IL BLOG DI GAETANO EVANGELISTA
contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica. Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto giornaliero.
L'accesso alle risposte è riservato agli abbonati.


Domande del mese: AGOSTO 2015
28/08/2015     America e sue ripercussioni
La Cina si appresterebbe a vendere titoli di stato americani per difendere la svalutazione dello yuan. Questo potrebbe dar fastidio alla Fed dato che sui tassi a lunga sono ancorati mutui e investimenti.
Domanda: la vendita dei titoli potrebbe tramutarsi in una forma di restrizione monetaria, dannosa per
i mercati azionari? Questa nuova variabile (magari la fed la sapeva già) potrebbe confermare la stance di attesa per un rialzo a settembre o addirittura costringerla ad un nuovo QE4 nel prox anno? 
 
27/08/2015     Grecia
Volevo chiedere novità circa la borsa greca e che livello dovrebbe chiudere a fine agosto per essere sopra media. Mi ricordo il 665 grosso ostacolo. 
 
27/08/2015     Situazione attuale
Vorrei cercare di fare un po' di chiarezza. All'inizio di quest'anno ci aspettavamo uno storno del 8-10%( poi attenuato nelle previsioni di meta' luglio a circa un 4%) sui mercati americani nel periodo luglio- ottobre, considerandolo l'ennesima occasione per ricomprare a prezzi scontati per il rally di fine anno ed oltre.
Ad oggi questo calo repentino ha prodotto una discesa di circa 12 punti percentuali, quindi non distante dall'idea di inizio anno.
Il tutto quindi dovrebbe essere considerato come benvenuto, ma i rapporti giornalieri e le analisi di questi giorni mi fanno comprendere un suo tono particolarmente preoccupato. Se all'inizio dell'anno prevedeva questo storno del 10%, probabilmente aveva gia intravisto la possibile rottura dei livelli che oggi sono stati compromessi: perche' quindi questo cambiamento di " sentiment"?

Se oggi assecondassimo la sua attuale propensione negativa, cosa ci dovremmo aspettare per questa ulteriore discesa in termini di profondita'( punti percentuali) e durata( settimane,1-2-3 mesi)?
Le chiedo di fare uno sforzo e di immaginare oggi la chiusura di fine mese a questi livelli di mercoledì 26 agosto 2015 , visto che questa elevata volatilita' produce variazioni giornaliere notevoli in modo da anticipare anche eventuali liquidazioni di portafoglio. 
 
27/08/2015     Cicli Wall Street n. 2 e Dow Jones
In merito al ciclo a 7 anni, pur essendo pochi 6 precedenti per stilare una statistica affidabile, ci può dire di quanto mediamente è stato il calo dal massimo negli anni dal 1973 al 2008 ?

Le chiedo inoltre se si può considerare acquisito il rientro del Dow Jones nel canale di lunghissimo periodo che ci ha illustrato qualche giorno fa nel rapporto giornaliero ed in caso affermativo ci può fornire un'analisi degli obiettivi eventualmente raggiungibili dall'indice. 
 
27/08/2015     Situazione
Volevo chiederle oggi la Sua visione sui mercati cioe se vede sempre per il resto dell anno meglio italia o come da lei sempre sostenuto Germania e America , il nostro indice si e dimostrato il più forte mi sembra . Infine che minimi si aspetta su questi indici per i prossimi mesi italia germania america su certi siti per l italia ci sono gia proiezioni a 17.500 indice SP mib italia per settembre quindi crollo dei mercati una Sua visione grazie 
 
26/08/2015     Momento di mercato: paragone con il 1998
Mi permetto di ricollegarmi a due “ragionamenti” che abbiamo fatto insieme prima a marzo e poi a maggio, per chiederLe della situazione “tipo 1998”, che avevo “paventato” nella mia domanda di marzo.
In quell’anno il catalizzatore fu la crisi del rublo russo (se non vado errato) che comunque creò una crisi nei mercati emergenti che successivamente si propagò ai mercati occidentali. Mi ricordo che il ribasso che partì ad agosto inoltrato e che pareva interminabile (trovò il suo bottom solo ai primi di ottobre…) ritracciò tutto il rialzo (notevole) che i mercati avevano accumulato da inizio anno, per poi dar luogo ad un “rimbalzo” che arrivò a recuperare il tutto entro la fine dell’anno. Con le dovute differenze, quello che volevo chiederLe era se potevamo trovare delle similitudini con quel periodo e se, in quell’occasione, il veemente ribasso abbatté livelli “fondamentali” (tipo mm 200 gg, LSM, ecc.) che poi furono eveentualmente recuperati.
Quello che voglio dire è se un ribasso così veemente, un vero e proprio crollo, come quello che stiamo vivendo (è impressionante di quanto sia schizzato verso l’alto il Vix, forse neanche nel 2008/2009) essendo così “eccessivo” nella profondità e nel breve lasso di tempo in cui si sta svolgendo (similitudine anche con l’agosto 2011?) possa, perlomeno, essere corretto in maniera importante in un lasso di tempo non eccessivamente lungo…
O forse ci stiamo avviando verso un periodo di recessione globale da qui a febbraio? 
 
26/08/2015     Cicli Wall Street
Potrei avere un aggiornamento del ciclo a (omissis) gg su S&P? 
 
26/08/2015     Recessione
Considerati gli avvenimenti di questo mese lei ritiene che l'economia mondiale possa entrare in una fase recessiva ? E più ampiamente, come vede la nuova situazione economica con la divisa cinese svalutata? 
 

Pagina di 3 






RICERCA per parola:
 
 


ARCHIVIO domande
 
ANNO MESE N. DOMANDE
2008  
2009  
2010  
2011  
2012  
2013  
2014  
2015  
Gennaio (88)
Febbraio (75)
Marzo (96)
Aprile (71)
Maggio (37)
Giugno (67)
Luglio (70)
Agosto (23)
Settembre (58)
Ottobre (70)
Novembre (52)
Dicembre (48)
2016  
2017  
2018  




 
Il sito è stato realizzato dalla:
Web studio Lab srl
info@webstudiolab.it
www.webstudiolab.it

Testi © Copyright:
AGE Italia srl

AGE ITALIA SRL
Via O. Mazzitelli 256/B - 70124 Bari
C.F./P.IVA 05590550728
Capitale sociale: €.50.000,00 i.v.
Numero Reg. Imprese: 05590550728
Numero REA: BA427337
IBAN: IT57T0303204001010000003420
Codice SIA: 048Y9
AGE ITALIA SRL
P.IVA 05590550728