RITORNA ALLA HOME
AGE ITALIA SRL

Via O. Mazzitelli 256/B
70124 Bari

Tel. +39 080 5042657
Fax +39 080 33931172

info@ageitalia.net www.ageitalia.net
P.Iva: 05590550728
  AREA UTENTI  
 
  USERNAME   
 
  PASSWORD   
 
ACCEDI  
 
Non sei abbonato?
REGISTRATI
 
 
Recupera password
 
  Nome
  
 
  Cognome
  
 
  Email
  
 
  INVIA
 
20 Aprile 2018

IL BLOG DI GAETANO EVANGELISTA
contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica. Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto giornaliero.
L'accesso alle risposte è riservato agli abbonati.


Domande del mese: NOVEMBRE 2017
27/11/2017     Dax/Cac
Alla luce delle ultime manovre politiche in Germania si contata una fase di debolezza del Dax sul Cac, cosa per altro già annunciata da tempo. Fino a 2 settimane fa questa reazione si era fatta attendere, ora sembra essere partita.
Quindi conferma tutto Cac? 
 
24/11/2017     Deutsche Bank
Mi scusi Dottore se La disturbo ancora ma secondo Lei la tanto malfamata banca tedesca è da comperare in un'ottica speculativa da qui a fine anno? Rimane sempre valido il target di 18 Euro? 
 
24/11/2017     Austria, borse scandinave, Carige
Avrei gentilmente tre domande da porle: 1 ) ultimamente ha consigliato l'esposizione azionaria in Europa privilegiando i paesi core ( Germania , Olanda e Austria ). Relativamente a quest'ultima ho notato una certa debolezza nel ripartire dopo il breve consolidamento.
Ritiene ancora valida l' esposizione sul mercato austriaco?
2) le chiedo un suo parere sull'equity paesi nordici.
3) un mio cliente ha una consistente posizione sul titolo Carige ed in questi giorni ha ricevuto i diritti per la partecipazione all'aumento di capitale .
Considerando l'eventuale esborso non indifferente le chiedo un suo parere sul titolo carige e l'opportunità di partecipare all'aumento oppure no. 
 
23/11/2017     PIIGS e Delta System
Gent Dottor vorrei se possibile un aggiornamento del grafico dei PIGS portogallo italia grecia spagna con un Suo commento
Vorrei far presente come e stato forte il setup di Gann Bradley segnalato la settimana scorsa tanto forte da far spostare assett di 10% del Suo portafoglio ideale e far salire il panic index veramente notevole pero ho notato che lei non ha preso in considerazione nulla di questo neanche con una nota eppure e molte volte che segnalo questi setup e sono stati sempre molto precisi , vorrei anche chiedere sul Delta che lei usa per dare le date ogni mese su cosa si base per calcolare queste date ecco tutto questo serve per capire un po meglio l andamento per imparare al meglio almeno per noi per capire le date i setup e come calcolarli al meglio anche per non sentirci dire ......come mai la borsa oggi perde....... la borsa e scesa per i dati americani ... ecc ecc grazie 
 
22/11/2017     ING Gr
Le chiedo un'analisi sul titolo ING GROEP e sull'intero settore europeo. 
 
22/11/2017     Fresenius e stagionalità 2017
Da rapporto stagionale di Novembre Fresenius sarebbe da tenere fino a fine mese,conviene liquidare comunque?
PS: seguo da sempre le indicazioni sui titoli con stagionalità favorevole ma soprattutto quest'anno mi sto un po' ricredendo,Lei è sempre convinto che il gioco vale la candela o il cerino come spesso mi è successo e non solo quest'anno? 
 
21/11/2017     Platino quadrimestre Nov-Feb
Farebbe un aggiornamento su quanto in oggetto? 
 
21/11/2017     Debito pubblico
In questi anni la politica monetaria della BCE, o meglio di Mario Draghi, ha determinato una sostanziale tranquillità sui titoli di stato dell'Europa periferica ed in particolare su quelli italiani. Inoltre l'aumento del Pil migliorerebbe il rapporto con il ns. debito pubblico.
Tuttavia in un ottica prevedibile di un aumento dei tassi, visto che i mercati finanziari tendono ad anticipare i movimenti, potrebbe impattare drammaticamente sulle finanze pubbliche visto che dal 2011 ad oggi non è stata assolutamente sfruttata la "morfina" della banca centrale e sfioriamo i 2300 miliardi di titoli di debito.

Un 1% dei tassi di interesse provocherebbe a regime un maggior esborso da parte dell'erario italiano di 20/25 miliardi di €, a prescindere dal precitato rapporto debito pubblico/pil.

Questa situazione non certo auspicabile credo possa considerarsi verosimile. Quale sarebbe secondo lei l'impatto sul famoso spread con i titoli tedeschi? Quali ripercussioni potrebbero esserci sulle ns. banche che detengono una quota importante del ns. debito? Non vorrei che dopo i Npl non ci facessimo mancare nulla. 
 

Pagina di 8 






RICERCA per parola:
 
 


ARCHIVIO domande
 
ANNO MESE N. DOMANDE
2008  
2009  
2010  
2011  
2012  
2013  
2014  
2015  
2016  
2017  
Gennaio (59)
Febbraio (75)
Marzo (70)
Aprile (49)
Maggio (69)
Giugno (52)
Luglio (53)
Agosto (21)
Settembre (61)
Ottobre (52)
Novembre (62)
Dicembre (45)
2018  




 
Il sito è stato realizzato dalla:
Web studio Lab srl
info@webstudiolab.it
www.webstudiolab.it

Testi © Copyright:
AGE Italia srl

AGE ITALIA SRL
Via O. Mazzitelli 256/B - 70124 Bari
C.F./P.IVA 05590550728
Capitale sociale: €.50.000,00 i.v.
Numero Reg. Imprese: 05590550728
Numero REA: BA427337
IBAN: IT57T0303204001010000003420
Codice SIA: 048Y9
AGE ITALIA SRL
P.IVA 05590550728