Per poter leggere le risposte del Blog è necessario essere registrati all'Area utenti.
 
Username
 
 
Password
 
 
LEGGI LE RISPOSTE  
 
 
  Non sei abbonato?         REGISTRATI
 
 
  Recupera password
 
 
  Recupero password
 
  Nome
  
 
  Cognome
  
 
  Email
  
 
INVIA    
 
 
    < Indietro
RITORNA ALLA HOME
AGE ITALIA SRL

Via O. Mazzitelli 256/B
70124 Bari

Tel. +39 080 5042657
Fax +39 080 33931172

info@ageitalia.net www.ageitalia.net
P.Iva: 05590550728
  AREA UTENTI  
 
  USERNAME   
 
  PASSWORD   
 
ACCEDI  
 
Non sei abbonato?
REGISTRATI
 
 
Recupera password
 
  Nome
  
 
  Cognome
  
 
  Email
  
 
  INVIA
 
24 Gennaio 2018

IL BLOG DI GAETANO EVANGELISTA
contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica. Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto giornaliero.
L'accesso alle risposte è riservato agli abbonati.


Domande del mese: MARZO 2011
31/03/2011     Monsanto
Rileggendo l'Outlook 2011, mi sono soffermato sull'analisi di Monsanto. Vorrei chiederle alcune cose:

lo stato attuale dello LSM/SSM di tale azione;
nel caso fosse sopra lo SSM si dovrebbe incrementare?
se ritiene opportuno un incremento di tale azione sulla base anche di un rafforzamento del dollaro, e quindi comprare sul Nyse aprendo un conto in dollari, oppure incrementare sul mercato dello Xetra. 
 
31/03/2011     Enel
Avendo Enel da tre anni a 3.73 euro , lei venderebbe il titolo o ci sono possibilita' che si possa salire ancora?
il titolo Enel paga il dividendo due volte l' anno o solo una volta... sappiamo gia' il valore del dividendo? 
 
30/03/2011     Euro/Yen
Mi sembra di vedere oggi un chiaro segno di rottura rialzista di tutta la fase di accumulo che caratterizza da diversi mesi il cross euro/yen.

Ci si prepara ad una vistosa azione correttiva della divisa nipponica?

Con la semplice proiezione della fase distributiva si ottiene un primo obbiettivo di 125. Concorda? 
 
30/03/2011     Le leve valutarie
Lo yen, terminato lo spike rialzista a 76,50, è stato ben ingabbiato dalla Bank of Japan, a quanto pare coll'aiuto delle altre Banche Centrali.

Ora pare chiaro che il tempo stringe (man mano che si palesa sempre maggiore il disastro nucleare in corso) ed è incominciata ATTIVAMENTE la campagna di svalutazione della valuta giapponese.

Guarda caso questo incomincia proprio al termine del rimbalzo delle borse che necessitano appunto di nuovi spunti speculativi.

Appariva dai grafici, prima dell' 11 marzo 2011, la necessità di ancora alcuni mesi di trading range dello yen prima che gli indicatori di lungo periodo avessero il tempo di svoltare verso l'alto favorendo l'allungo sia
dell'euro che del dollaro verso lo yen giapponese.

Ma tempo non ce n'è proprio più.

Non sarebbe stato probabilmente sufficiente una nuova avanzata dell'eurodollaro per convincere le borse a salire nuovamente e a quel punto una carta importante sarebbe stata giocata e forse sprecata.

Insieme, eurodollaro e dollaroyen, dovrebbero riuscire nell'impresa.

Sicuramente la svalutazione dello yen porta enorme liquidità aggiuntiva ai mercati, cosa che la svalutazione del dollaro non riesce più a fare (il tossicodipendente ha bisogno di dosi sempre più alte...).

E di spazio ce n'è molto:
il dollaroyen ha prima davanti l'obiettivo dei 90 ma successivamente le tappe potrebbero essere "bruciate" sempre più rapidamente fino a tornare nell'area 120, vale a dire i prezzi da cui fu sancita la discesa dei mercati azionari a luglio del 2007.

E' questa l'ultima "carta" tenuta finora nascosta che potrebbe mantenere a galla i mercati ancora per un po' di mesi.

Peccato però che i governi avranno gioco molto duro, nell'accelerazione verso una svalutazione dello yen, a mantenere l'oro sotto i 1450.

A questo proposito mi pare che i ruoli di oro e argento per motivi tattici si siano invertiti.

Mentre prima c'erano forti manipolazioni volte a deprimere il prezzo dell'argento ora si fa di tutto per perlomeno rallentare la corsa dell'oro.

Un prezzo dell'oro, per dire, a 1500 dollari l'oncia, farebbe un gran baccano e titoloni dappertutto, mentre l'argento fa meno notizia, è considerato ancora pura speculazione, per cui è lasciato libero di fluttuare
(sarebbero troppi fronti da tenere sotto controllo).

Per questo penso sia più facile vedere cose strabilianti ancora sull'argento prima che sull'oro nel prossimo futuro. 
 
29/03/2011     Distribuzione
Mi dica se vedo ciò che vede lei. Un eurodollaro nella prima quindicina di aprile verso i 1,45 ed eventualmente a maggio verso gli 1,50.

Un dollar index che tiene grazie al cambio dollaro/yen sotto tutela.

Borse in forte rialzo.

Un oro opacizzato dalle borse che rimane nei range 1360-1450 ancora per un po'.

Mi spiega però l'andamento tutt'altro che esaltante del baltic dry index?
L'ultimo massimo relativo risale al 20 novembre 2009!
E se togliamo il periodo 2006 2007 l'andamento è decisamente ribassista.

Le borse sono in salita ma il bdi è in discesa.

Ciò che ha fatto la bank of japan, una delle più rigide negli interventi, è la dimostrazione che gli indici di borsa possono essere abbondantemente assecondati. E pure i cambi.

Il vecchio detto "don't fight the Fed" è assolutamente d'attualità direi.

Il problema sarà quando gli indici saranno a quote ben superiori perché o si continua a salire oppure ogni piccola discesa scoprirà nervi degli investitori molto dolenti.

Gli ultimi poderosi balzi dell'upvolume nel rimbalzo dai minimi mi paiono più segnali distributivi che di un mercato sano.

Mi sembro Minter, chissà quando arriverà il suo momento.

E penso che anche lei sia d'accordo che arriverà. 
 
29/03/2011     Earning Yield Gap + Basf + Energy
Posso chiederle un chiarimento circa la dicitura "rendimento cedolare del mercato azionario" sulla differenza tra yield 10y usa e mkt sp500.
Qui si intende rend dividendi pari a circa 1,85 visto un div x az pari a 24 circa opp il p/e ad oggi pari a circa 15?

2. Vorrei acquistare Basf siamo positivi su tutti i livelli temporali ? se si quale è il lsg per sfruttare in acquisto una event discesa?

3. Settore energy: puntare su eni e tenaris? 
 
29/03/2011     Unicredit e MPS, Natural Gas
Chiedevo cortesemente, quali erano i livelli tecnici da monitorare su Unicredit e Mps che ho in portafoglio.
Le chiedevo inoltre il parere tecnico sul Natural Gas che mi sembra abbia finalmente iniziato a salire. 
 
29/03/2011     Manuale dell'utente
Vorrei cortesemente alcune delucidazioni :
1 non sono riuscito a trovare il manuale utenti sul sito mi dice dove lo trovo grazie :
2 non ho capito il grafico che ha inviato (proiezione SP500) potrebbe gentilmente delucidarmi.
3 Venerdi si esprimeva : "per cui rimandiamo alla MAPPA che spiega il seguito più probabile del mercato nei prossimi 5 mesi " .Non ho capito dove trovo la mappa etc etc
4 La correzione che è prevista oggi o domani che grado di correzione potrebbe essere 1 , 2, 3, punti %. Mi sembra di aver capito che le statistiche diano una correzzione dell'1% sullo SP500 sul RG di oggi o sbaglio?
5 Se gentilmente mi dice dopo posso trovare sul sito dei chiarimenti sui vari indicatori che voi utilizzate per le analisi per poter capire cosa ci stanno comunicando.  
 

Pagina di 13 






RICERCA per parola:
 
 


ARCHIVIO domande
 
ANNO MESE N. DOMANDE
2008  
2009  
2010  
2011  
Gennaio (68)
Febbraio (77)
Marzo (103)
Aprile (75)
Maggio (80)
Giugno (94)
Luglio (64)
Agosto (27)
Settembre (69)
Ottobre (73)
Novembre (56)
Dicembre (32)
2012  
2013  
2014  
2015  
2016  
2017  
2018  




 
Il sito è stato realizzato dalla:
Web studio Lab srl
info@webstudiolab.it
www.webstudiolab.it

Testi © Copyright:
AGE Italia srl

AGE ITALIA SRL
Via O. Mazzitelli 256/B - 70124 Bari
C.F./P.IVA 05590550728
Capitale sociale: €.50.000,00 i.v.
Numero Reg. Imprese: 05590550728
Numero REA: BA427337
IBAN: IT57T0303204001010000003420
Codice SIA: 048Y9
AGE ITALIA SRL
P.IVA 05590550728