Per poter leggere le risposte del Blog è necessario essere registrati all'Area utenti.
 
Username
 
 
Password
 
 
LEGGI LE RISPOSTE  
 
 
  Non sei abbonato?         REGISTRATI
 
 
  Recupera password
 
 
  Recupero password
 
  Nome
  
 
  Cognome
  
 
  Email
  
 
INVIA    
 
 
    < Indietro
RITORNA ALLA HOME
AGE ITALIA SRL

Via O. Mazzitelli 256/B
70124 Bari

Tel. +39 080 5042657
Fax +39 080 33931172

info@ageitalia.net www.ageitalia.net
P.Iva: 05590550728
  AREA UTENTI  
 
  USERNAME   
 
  PASSWORD   
 
ACCEDI  
 
Non sei abbonato?
REGISTRATI
 
 
Recupera password
 
  Nome
  
 
  Cognome
  
 
  Email
  
 
  INVIA
 
17 Gennaio 2018

IL BLOG DI GAETANO EVANGELISTA
contiene tutte le risposte alle domande pervenute quotidianamente in redazione da parte degli abbonati, su temi discussi nel Rapporto Giornaliero, o su temi che non trovano adeguata copertura nella reportistica. Le risposte sono ampiamente dettagliate e documentate, e rappresentano un vitale completamento della copertura analitica attuata con il Rapporto giornaliero.
L'accesso alle risposte è riservato agli abbonati.


Domande del mese: DICEMBRE 2010
27/12/2010     India e Brasile
Mi potrebbe fornire un update sull'andamento delle borse di India e Brasile?  
 
27/12/2010     Luxottica, Autogrill
Lette le sue considerazioni sul cambio Eur/D, è corretto pensare ad un inserimento dei due titoli, cominciando a smobilitare da Fiat, Exor e Pirelli? 
 
27/12/2010     Autogrill
Mi puo' dare qualche idea su Autogrill (target, prospettive, stagionalità o altro). 
 
27/12/2010     Cina SME
Suppongo che lo Xinua o il China Entreprise supportino il Composite. C'è un ETF che rappresenti il Cina SME? 
 
27/12/2010     Gold in euro
Vorrei concentrasse la sua attenzione sul grafico dell'oro espresso in euro.

Mi pare che dal 2000-2001 quando il bull market dell'oro è incominciato , l'oro in euro abbia vissuto una fase di accumulo notevole fino all'anno 2005 attorno ai 300 euro oer oncia.

il 2005 ha reso evidente questo accumulo spostando in un anno il prezzo verso l'area 500.

a fine 2007 ci si è portati verso i 600, consolidati nel 2008.

nel 2009 si è avuta una forte spinta iniziale verso gli 800, coincidente col big bang del quantitative easing della Fed, corretta durante l'anno, ma poi recuperata con veemenza verso la fine dell'anno e proseguita di slancio nel 2010 che ha avuto il primo contatto coll'area 1000, prima consolidata e ora già superata.

ci troviamo quindi di fronte un prezzo di circa 1055-1060, vicino ai massimi assoluti e dobbiamo capire quanto tempo bisogna consolidare (sempre che ce ne sia bisogno) prima di proseguire verso più ambiziosi traguardi.

penso nessuno abbia particolari dubbi sul bullmarket dell'oro e nello specifico dell'oro in euro, però a tutti piace, se non sono già dentro da tempo, o se vogliono aumentare le posizioni, entrare non all'inizio di fasi di consolidamento anche un po' penose da sostenere psicologicamente.

pensavo come primo obiettivo di assoluto rilievo l'area 1200.

questo sarebbe un quadruplicarsi dei 300 euro di partenza che non sarebbe certo scandaloso visto il tempo necessario di 10 anni per raggiungerlo.

intuitivamente ho pensato ad un prezzo in dollari di 1500 con conseguente cambio in euro di 1,25.

ipotesi mi pare abbastanza plausibile e a portata di mano.

è possibile che questa soglia dell'oro in euro venga toccata entro fine gennaio 2011 come coronamento all'impulso partito da settembre 2010?

e che da lì parta un consolidamento anche più prolungato di qualche mese?

il mio ragionamento tecnico per 1200 ha come base l'impulso da 800 a 1050, quindi 250 punti, replicati da 950, prezzo di ripartenza dopo la correzione avuta di quell'impulso.

un'obiettivo temporaneo meno ambizioso sarebbe l'area 1100 che ribalta i 150 punti di correzione avuta dal massimo di giugno 2010 di 1050 fino ai 900 circa e con punto di ripartenza sempre i 950.


mi sembra che in questo momento il ribasso dell'euro sia un po' "telefonato", ciononostante mi appare inevitabile che il dollaro si rafforzi sull'euro riallineando i grafici di oro in dollari ed oro in euro.
questo almeno mi pare di capire analizzando il grafico dell'oro in euro dove la forza del toro dovrebbe avere ancora parecchio da esprimersi.


il fondamento alla base di tutto è che , secondo me, quando il prezzo dell'oro è in tale palese bullmarket decennale, le valute tendano alla fine ad assomigliarsi un po' tutte e non c'entrino più nulla i fondamentali di debito/pil, m3, rating, etc visto che l'interesse sempre maggiore dei partecipanti riflette un bisogno di salvaguardare il capitale appunto dai vari giochi valutari. 
 
22/12/2010     Zucchero, T-Note
Sullo zucchero penso purtroppo di aver perso un treno importante, dato che le sue analisi avevano ben inquadrato e previsto con largo anticipo quelle che sarebbero state poi le mirabolanti evoluzioni di questa materia prima. Riassumendo brevemente, senza cercare di recuperare il tempo perso e giusto per andare al punto, ero rimasto al momento in cui Lei prospettava un minimo da cogliere classificato come "terzo zag" di un triplo "zig-zag" in via di formazione e non ancora completato. Da quel minimo, correttamente previsto sotto i 15 dollari, le quotazioni sono ripartite alla grande, per completare credo, quello che Lei in precedenza aveva definito un giovane bull market con obbiettivi piuttosto ambiziosi.
Dunque, la domanda abbastanza scontata che volevo farle è se ritiene che si possa ancora puntare sulla prosecuzione di questo bull market con un ingresso alle attuali quotazioni o se, nel frattempo, sono emersi elementi che possano suggerire cautela o mettere in dubbio i target prospettati a suo tempo.
Per quanto riguarda il T-Note, nel rapporto giornaliero di lunedì, Lei ha messo in conto uno stop alla salita dei rendimenti. Volevo chiederle se ritiene che da quì si possa sviluppare un qualche rimbalzo delle quotazioni del future o se pensa piuttosto ad una semplice pausa prima che si torni a scendere, considerato anche che, in termini di Tnx, siamo oltre quel 3,20 % che era l'obbiettivo prospettato qualche settimana fa. 
 
22/12/2010     Danieli, Fonsai, Lottomatica
Le chiedo ancora di Danieli. Fermo restando il posizionamento sul titolo, come da Lei anche recentemente indicato ad altro lettore, il differenziale tra le due azioni - Ordinarie e Risparmio - fa preferire, da qui in avanti, l'una all'altra? E' un caso che le risparmio ieri siano state più scambiate? Analogamente sul titolo assicurativo sul quale sono entrato sulle ordinarie in questi giorni, così interpretando i suoi ultimi commenti sul titolo.
Per Lottomatica si può fare una piccola scommessa a questi livelli? E se sì, dov'è un giusto livello di protezione in uscita? 
 
22/12/2010     Banche europee e banche usa
Al termine di un anno che ha visto soffrire ancora il comparto bancario le volevo rivolgere alcune domande.
In europa esistono tra le banche maggiori (comprendendo anche UK) situazioni tecniche positive, in sostanza titoli il cui prezzo è superiore al LSM oppure tutte le quotazioni si trovano sotto i rispettivi valori di SSM? Mi potrebbe dare i valori delle banche maggiori per cortesia
Stessa domanda per gli usa: mi potrebbe dare per i maggiori istituti bancari i valori di riferimento per sapere se esiste un trend positivo o meno? (semmai accompagnati dai valori settimanali, se vale la pena)
Potrebbe essere l'anno della riscossa del settore bancario, qualcuno ne parla, ma credo che di oggettivo da un punto di vista tecnico (ed è quello che lei valuta giustamente), non ci sia ancora nulla in vista.
Infine mi ricordo bene che lo SSM di citigroup è 4,50 usd?? Mi conferma che sopra il 31 dicembre una scommessa andrebbe fatta? 
 

Pagina di 7 






RICERCA per parola:
 
 


ARCHIVIO domande
 
ANNO MESE N. DOMANDE
2008  
2009  
2010  
Gennaio (58)
Febbraio (61)
Marzo (74)
Aprile (82)
Maggio (91)
Giugno (76)
Luglio (77)
Agosto (29)
Settembre (78)
Ottobre (80)
Novembre (80)
Dicembre (54)
2011  
2012  
2013  
2014  
2015  
2016  
2017  
2018  




 
Il sito è stato realizzato dalla:
Web studio Lab srl
info@webstudiolab.it
www.webstudiolab.it

Testi © Copyright:
AGE Italia srl

AGE ITALIA SRL
Via O. Mazzitelli 256/B - 70124 Bari
C.F./P.IVA 05590550728
Capitale sociale: €.50.000,00 i.v.
Numero Reg. Imprese: 05590550728
Numero REA: BA427337
IBAN: IT57T0303204001010000003420
Codice SIA: 048Y9
AGE ITALIA SRL
P.IVA 05590550728